Quale regalo per un architetto a novembre 2020? 8 idee regalo infallibili per ogni occasione.

COMMENTI

5K Condivisioni

Quale regalo per un architetto? Le migliori idee regalo per ogni occasione

Come scegliere il regalo per un architetto?

Domanda da un milione di dollari! Trovare un regalo per un architetto può diventare un’impresa abbastanza frustrante… se conosci uno di questi strani individui sai benissimo di cosa parlo!

Anzi, magari rientri nella schiera di architetti che non sa mai che cosa chiedere in regalo, e a Natale o in prossimità della tua laurea hai assistito a scene di panico tra partner, amici e parenti ;)

E infatti, noi che abbiamo a che fare con l’universo dell’architettura abbiamo dei gusti che definire selettivi sarebbe un eufemismo e, in un modo o nell’altro, siamo degli irriducibili nerd: siamo sempre alla ricerca dell’ultimo gadget o ritrovato tecnologico e sorprenderci è una vera sfida!

Puoi quindi immaginare come la questione si faccia davvero drammatica quando c’è da pensare al regalo di laurea o di Natale per un architetto. Apriti cielo!

Beh, se sei alle prese con questo dilemma non temere: sei nel posto giusto! Questa guida anti-panico è proprio quello che ti serve: ecco 8 idee regalo per un architetto infallibili, che renderanno felice anche il soggetto più esigente.

Pronto a scoprirle assieme? Cominciamo!

1. Lego Architecture.

Lego Architecture: un regalo per un architetto che si sente ancora un po' bambino dentro!

L’accoppiata architettura e LEGO non poteva che essere un’idea di successo, come hanno anche dimostrato gli studenti della TU Delft nella mostra Porous City, curata da Viny Maas di MVRDV.

L’azienda danese ha sfruttato benissimo le potenzialità di questo binomio, rilasciando la serie Architecture: delle stupende riproduzioni in scala dei più famosi landmark e degli edifici più significativi per l’architettura moderna e contemporanea.

Insomma se cerchi un regalo per un architetto che è cresciuto a pane e mattoncini (sì, va benissimo anche se vuoi regalartelo!), hai trovato quello che fa per te.

La serie è in continuo aggiornamento e c’è l’imbarazzo della scelta. Al momento, la collezione più economica è quella che riproduce alcuni tra gli skyline più famosi al mondo. I set attualmente in produzione sono di solito quelli un più budget-friendly, e raffigurano Dubai, Tokyo, Parigi, San Francisco, New York e Londra.

A questi set se ne aggiungono altri cinque che riproducono edifici famosi e landmark, nella fattispecie il Burj Khalifa, Trafalgar Square,, la Statua della Libertà, la Casa Bianca e l’Empire State Builiding.

Ma se il destinatario del tuo regalo è un vero appassionato di Lego e il budget lo consente, perché non regalare un set da collezione appartenente a una serie precedente?

Ad esempio, questo set che riproduce la LEGO House di Billund progettata da Bjarke Ingels group è regalo per un architetto o uno studente davvero interessante.

Insomma, la scelta è ampia e arriva fino a pezzi introvabili e costosissimi, come la Casa Kaufmann (la famosa Casa sulla Cascata di Frank Lloyd Wright) o il Lego Architecture Studio, un set di 1210 mattoncini bianchi e trasparenti, accompagnato da un booklet di 277 pagine ricco di concept, casi studio e teoria architettonica: niente istruzioni di montaggio, ma tanto spazio al proprio estro architettonico! Cosa ancora più interessante, a questo volume hanno contribuito architetti del calibro di Sou Fujimoto, REX e MAD. Insomma, un regalo perfetto per un architetto che si sente ancora un po’ bambino dentro!

2. Un calibratore di colore.

Lo strumento di calibrazione colore Spyder5

Se esistesse un regalo per un architetto che abbia il potere di evitare snervanti invettive contro il centro stampe di turno dopo aver plottato delle tavole dai colori completamente sbagliati, non correresti a comprarlo immediatamente?

Anche se magari l’architetto non sei tu e sei stufo di sentire lamentele su argomenti come i colori troppo scuri nei render?

Bene, allora sarai contento di sapere che esiste in commercio uno strumento miracoloso che potrebbe risparmiare a noi architetti (e più in genere a chi lavora moltissimo con le immagini, come grafici e fotografi) un bel po’ di salute, soprattutto in fase di stampa.

Sto parlando del calibratore di colore.

Questo strumento non è altro che un sensore che calcola, oltre alla luminosità dell’ambiente di lavoro, i valori cromatici dello schermo in base al modello, i quali vengono successivamente calibrati correttamente attraverso un software apposito.

I calibratori più affidabili sono prodotti da X-Rite e Datacolor, che propongono diversi modelli, pensati per diversi livelli di uso professionale.

La serie di Datacolor più recente è la serie SpyderX, e comprende le versioni Pro ed Elite, mentre X-Rite propone i modelli i1Display Studio e i1Display Pro Plus.

Evitando di entrare troppo nel tecnico, se il calibratore sarà destinato ad un uso semiprofessionale, ti consiglio caldamente di scegliere in base al prezzo, e uno Spyder usato col software opensource di calibrazione DisplayCAL andrà più che bene

Ma se chi dovrà usarlo fa sul serio, l’i1Display Pro Plus è il regalo per architetto che cerchi. Anche io uso questo modello per calibrare i miei schermi, e non potrei essere più soddisfatto?

Perché? Beh, innanzitutto l’ i1Display Pro Plus è decisamente più accurato, duraturo e rapido di qualsiasi modello della serie Spyder. Inoltre, i software di calibrazione colore integrati nei monitor più indicati per uso professionale sono pensati proprio per essere usati coi prodotti X-Rite.

3. Una tavoletta grafica salvatendini.

La tavoletta grafica è un ottimo regalo per un architetto che vuole salvaguardare la salute del suo braccio!

Perché mai un architetto dovrebbe usare una tavoletta grafica? Non è molto più lenta di un mouse, soprattutto nell’utilizzo del CAD e del BIM? Nì, nel senso che ad un primo utilizzo alcune operazioni risulteranno inevitabilmente più lente e meno naturali, ma una volta abituati al sistema di scrolling e programmati bene i bottoni della penna, fila tutto più liscio.

Il vero motivo per usare una tavoletta grafica al posto di un mouse, e per il quale dovresti considerarla assolutamente tra i regali per un architetto, sta nel fatto che, a lungo andare, un mouse tradizionale può provocare problemi al braccio, tra cui tendinite e sindrome del tunnel carpale.

Al di là dei motivi di salute, usare una tavoletta grafica significa aprirsi un nuovo mondo di possibilità creative in Adobe Photoshop (io lo sto ancora scoprendo, ma col tempo lo farò mio!), e quindi, nella fase di post-produzione: usare la penna della tavoletta grafica è come utilizzare un pennello digitale, preciso e sensibile all’inclinazione e alla pressione.

Lo standard per le tavolette grafiche sul mercato è soltanto uno: Wacom. I prodotti Wacom sono estremamente affidabili, oltre ad essere un investimento molto duraturo, e sono pensati per diverse categorie di creativi, spaziando dai “semplici” digitalizzatori di schizzi e appunti alla gamma di display interattivi Cintiq.

Se stai valutando una tavoletta grafica come regalo per un architetto, ti consiglio di dare un’occhiata alle serie Intuos e Intuos Pro: quest’ultima è particolarmente adatta per un utilizzo professionale, mentre la prima, un gingillo dall’ottimo rapporto qualità prezzo, ha meno funzioni ed è adatta per chi è alle prime armi.

4. Cuffie per ascoltare la musica al PC.

Esiste un amico migliore delle cuffie durante una sessione di CAD?

Probabilmente la musica è in assoluto il secondo prodotto più consumato dagli architetti di tutto il mondo… dopo il caffè, ovviamente!

E infatti non esiste una sessione di CAD o di 3D che si rispetti senza della musica nelle orecchie. Proprio per questo motivo, un paio di cuffie di buona qualità è un regalo per un architetto che verrà sicuramente molto apprezzato.

Come puoi ben immaginare, il mondo dei dispositivi audio è un territorio sconfinato ed è facile perdersi nella quantità di offerte e prodotti sul mercato: tuttavia alcuni brand sono quasi sempre sinonimo di qualità, e trovare un regalo per un architetto adatto a tutte le tasche non è difficile!

Innanzitutto, cuffie wireless o con cavo? Con o senza tecnologia di cancellazione del rumore?

Le cuffie wireless con tecnologia di cancellazione del rumore integrata sono un prodotto molto interessante da considerare come regalo per un architetto che lavora in un ambiente rumoroso (come un’aula di facoltà o un ufficio) e ha bisogno del silenzio per concentrarsi.

Io rientro a pieno titolo in questa categoria, e le mie di Sony WH-1000XM4 sono davvero un aiuto prezioso. Un’altra opzione la fornisce Bose con il modello 700, da molti considerate le migliori cuffie wireless per la cancellazione del rumore. Cerchi un’opzione budget-friendly? Queste Soundcore Life Q20 sono quello che fa per te.

Se invece la cancellazione del rumore non ti interessa, la scelta per un regalo per un architetto diventa davvero ampia.

Tra le cuffie wireless spiccano i prodotti di Jabra, in particolare il modello 45h, mentre per gli audiofili la connessione via cavo è un must, e in questo segmento spiccano le Monoprice Monolith M1060C. Vuoi qualcosa di meno ingombrante ma altrettanto fedele in termini di riproduzione audio? Dai un’occhiata a queste Denon AH-MM400, che a differenza delle Monolith, hanno anche un microfono e telecomando integrato per lo smartphone.

Questi ultimi due modelli che ti ho elencato presentano una bella finitura in legno sul padiglione esterno della cuffia.

Più regalo per architetto di così…!

Infine, se proprio l’idea di ingombrare ulteriormente la borsa già strapiena di chi riceverà il regalo non ti piace, dei classici auricolari non sfigureranno di certo come regalo per un architetto!

Anche qui c’è da distinguere tra auricolari cablati e auricolari wireless.

Se cerchi un prodotto cablato di buona qualità ma dal prezzo abbastanza contenuto, e che magari integri i comandi dello smartphone, le 1More Piston Fit sono un’ottima scelta budget. Se invece preferisci un prodotto di migliore fattura e da audiofilo, ma senza comandi smartphone, dovresti considerare le Final E4000.

Cerchi un paio di auricolari wireless? Anche qui Jabra propone ottimi prodotti, col modello Elite 75T che spicca sugli altri.

5. Libri di architettura? Ancora meglio, El Croquis!

Libri di architettura: un regalo per un architetto classico e intramontabile!

Ok, se ti stai arrovellando il cervello su quale sia il miglior regalo per un architetto e hai già fatto un minimo di ricerca sul web, alcuni ti avranno sconsigliato di comprare libri di architettura: abbiamo già poco tempo per coltivare i nostri interessi, figuriamoci se nel tempo libero ci mettiamo a leggere libri di architettura! Beh, ti rivelerò un piccolo segreto: noi architetti abbiamo la sindrome del collezionista e, almeno per quanto mi riguarda, aggiungere un libro extra alla mia biblioteca di architettura è sempre una piccola gioia!

Io personalmente adoro le collezioni della Taschen, curatissime nell’aspetto visuale dei progetti presentati e ricche di spunti divisi anche per tema di progetto: la celeberrima serie Architecture Now! (da poco arrivata alla decima edizione), ad esempio, include volumi monografici dedicati esclusivamente a musei, case, architettura in legno, piccoli edifici, edifici pubblici, architettura verde e architettura effimera. A questa collana, si affiancano edizioni speciali dal tema specifico, come “100 Contemporary Concrete Buildings”, “100 Contemporary Wood Buildings” o “100 Contemporary Green Buildings” e una serie di monografie specifiche molto ben curate: Renzo Piano, Tadao Ando, BIG, Zaha Hadid sono solo alcuni dei nomi nella collezione.

Nei libri Taschen il focus è quasi sempre sul materiale fotografico, e i pochi elaborati di progetto che figurano, purtroppo, sono spesso troppo piccoli e quindi difficili da leggere. Tuttavia, questo aspetto rende i volumi Taschen un’ottima fonte di ispirazione da sfogliare rapidamente in cerca di idee su materiali, texture, immagini e atmosfera di un progetto: insomma, un regalo per un architetto che ha bisogno di idee al volo!

Alle immagini preferisci delle sezioni o delle piante ben leggibili e realizzate a regola d’arte? In questo caso ho proprio quello che fa per te: El Croquis è una delle riviste di architettura più famose in ambito internazionale e pubblica un numero monografico in inglese e spagnolo con cadenza bimestrale. El Croquis è una vera e propria miniera d’oro per chi vuole comprendere a fondo come funziona un progetto architettonico, grazie alla mole di disegni tecnici e concettuali presentati nelle pagine della rivista. La serie è arrivata al numero 186, dedicato ai fratelli Aires Mateus, presentando i progetti dei nomi più importanti dell’architettura mondiale come MVRDV, David Chipperfield, SANAA, Herzog & De Meuron, Alvaro Siza e molti altri ancora: puoi trovare qui la lista completa dei titoli in vendita su Amazon.

Ah, un piccolo suggerimento: a meno che tu non stia facendo un regalo a te stesso, non andare a caso sulla scelta della monografia o del volume! Magari tenta di capire con una domanda buttata lì a caso chi è l’architetto o il tema preferito di chi riceverà il regalo e a quel punto… agisci! ;-)

6. I compagni inseparabili di un architetto: penne USB e hard disk portatili.

Penne USB e hard disk portatili non possono mancare nell'arsenale di un architetto.

Una penna USB e/o un hard disk portatile affidabili sono senza dubbio oggetti che non dovrebbero mai mancare nella borsa di un architetto (e infatti in questo post li ho annoverati tra le 8 cose indispensabili nel nostro arsenale!). Lo sa bene chi perde ore nei centri stampa e chi lavora tra casa e ufficio/facoltà e ha bisogno di spostare continuamente file dal PC al laptop. Quindi puoi ben immaginare quanto una memoria di massa performante possa essere davvero gradita come regalo per un architetto!

In particolare, tra le penne USB ti suggerisco la Kingston DataTraveler Elite G2, disponibile da 32, 64 e 128GB. La Cruzer Extreme è una penna USB metallica e resistente, funzionale e super veloce sia in lettura che in scrittura grazie al supporto dell’interfaccia USB 3.0. Tuttavia, se ti trovi a trasferire grossi file da un computer all’altro di frequente, ti consiglio una Sandisk Extreme GO 128 GB oppure una Samsung Fit Plus, dalle dimensioni di un francobollo e disponibile in dimensioni dai 32GB ai 256GB.

Per quanto riguarda gli hard disk portatili, qui lo scettro va a Seagate, con il Backup Plus Slim, anche questo con supporto USB 3.0. Considerato il costo attuale delle memorie di massa, al momento le versioni da 2TB hanno un miglior rapporto prezzo-capienza rispetto alle controparti da 1 e 4TB.

7. Edizioni speciali Moleskine.

Una Moleskine è un regalo per un architetto sempre gradito!

Non solo oggetto di culto: la Moleskine, come qualsiasi altro taccuino, è uno strumento indispensabile a noi architetti per appuntare idee e impressioni in qualsiasi luogo e momento. Studenti e giovani architetti terminano le pagine dei propri taccuini con una velocità impressionante, quindi regalare una Moleskine vuol dire andare a colpo sicuro! Ma se vuoi fare un regalo speciale dovresti proprio prendere in considerazione l’idea di una Moleskine edizione limitata come regalo per un architetto :-)

Eh sì, perché la collezione dei taccuini Moleskine si aggiorna regolarmente con delle edizioni speciali ispirate alla cultura popolare, al cinema e alla letteratura. Alcuni esempi? La collezione Moleskine Lego: un taccuino di questa linea potrebbe essere un’ottima idea per un regalo per un architetto “a tema”: tanto per dirne una, potresti combinarla con uno dei prodotti della serie Lego Architecture di cui ti ho parlato poco fa!

Comunque sia, tra le Moleskine a tiratura limitata c’è l’imbarazzo della scelta, e ti suggerisco di dare un’occhiata su Amazon.it per recuperare delle edizioni fuori commercio: ad esempio questa edizione a tema Pac-man è piuttosto vecchia, ma è ancora possibile trovarla in giro. Tra le nuove linee a tema invece, ti segnalo la collana Toy Story, Game of Thrones (con agende a pagine bianche in formato tascabile e medio), The Avengers e Harry Potter. Ahimè, queste ultime due includono solamente taccuini a righe (e si sa, mai regalare un’agenda a righe ad un architetto!)

Un po’ più datate, ma comunque molto interessanti, le edizioni dedicate a Lo Hobbit, Il Piccolo Principe, Star Wars VIII PeanutsI SimpsonsAlice in Wonderland e Batman

Insomma, ce n’è per tutti i gusti e tutti gli interessi: se la Moleskine è già di per sé un “jolly” come regalo per un architetto (nel senso che è sempre utile e gradito!), regalando un’edizione speciale renderai chi la riceverà felice come un bambino ;-)

8. Collezione Pantone Universe: un mondo di colori!

La linea PANTONE Universe: non potrai non trovare un bellissimo regalo per un architetto o un designer!

Se sei un avido utente della suite Adobe o sei particolarmente interessato al graphic design, il nome PANTONE ti suonerà sicuramente familiare: PANTONE è ormai da diverso tempo lo standard mondiale per la catalogazione dei colori, e le palette dell’azienda statunitense sono le più apprezzate ed utilizzate nell’ambito del design.

“Sì, ok, molto interessante ma dimmi, questa cosa in che modo mi aiuterebbe nel cercare un regalo per un architetto?”

Beh, e se ti dicessi che PANTONE ha lanciato una linea di oggettistica rigorosamente monocromatica e ispirata al suo sistema di classificazione del colore? Non credi che un architetto (ma anche un graphic designer!) impazzirebbe per un regalo del genere?

Per esempio, anche se non possiedo prodotti Apple, trovo queste cover PANTONE per iPhone 5, iPhone 6 e iPad di Case Scenario davvero stupende! Se sei un utente Android come me, dovrai accontentarti della linea Travel, che propone cavi USB, caricatori e batterie da viaggio, sempre rigorosamente in colori PANTONE.

Ma la linea PANTONE Universe non copre solo l’elettronica, e include gli oggetti più disparati: tazze, scatole portaoggetti, tovagliette, orologi, asciugamani e tessili (in collaborazione con Bassetti)… e palle di natale per gli incalliti che non possono rinunciare al design nemmeno quando addobbano l’albero!

Insomma, se sei alla ricerca di un regalo per un architetto e non te la senti di allontanarti troppo dalla classica oggettistica, con la linea PANTONE Universe farai un figurone :-)

E tu, cosa regalerai?

Beh, dai, forse ho esagerato un po’ all’inizio dipingendoci come persone dai gusti impossibili! In fondo trovare un regalo per un architetto non è poi questa grande impresa: basta far leva sul suo spirito da eterno bambino e/o smanettone e il gioco è fatto! E poi ti ho dato un bel po’ di spunti, no? :-D

Ma se proprio non hai trovato ancora il regalo adatto, forse un oggetto più strettamente legato all’uso professionale potrebbe essere un’idea altrettanto interessante: nel post che ti ho linkato in precedenza, quello sulla “borsa dell’architetto”, puoi trovare molti altri spunti e una lista di oggetti che un architetto dovrebbe sempre avere con sé.

E tu, hai già le idee chiare su che regalo fare ad un architetto? Fammi sapere la tua nei commenti.

Alla prossima!

Federico.

5K Condivisioni
5K Condivisioni
Share2
Pin346
Share5K